vellutata di carote al pepe nero Saraw

La vellutata di carote al pepe nero Sarawak è un piatto che riscalda, sazia e gratifica.

È una di quelle ricette che si realizzano in pochi minuti, con ingredienti di recupero dal frigorifero e che allo stesso tempo è da veri gourmet. Grazie al pepe nero Sarawak, delicato, unico, leggero.
Alla curcuma, che regala sapore ed ulteriore colore a questa crema ed infine all’aneto, un’erba molto aromatica particolarmente indicata per le zuppe, in grado di regalare anche un’odore gradevolissimo.

Vediamo come prepararla.

Ingredienti
(per 4 persone)

  • 5 carote grandi
  • 50 gr porro
  • 3 patate medie
  • 1 cucchiaino di Aneto punta delle foglie
  • mezzo cucchiaino di curcuma
  • 3 grani di Pepe nero Sarawak tritati
  • 1 spicchio di aglio
  • pane casereccio raffermo tostato
  • sale q.b.
  • olio di oliva q.b.

Procedimento

Sbuccia le carote, le patate, lava il porro e lo spicchio di aglio.
Affetta le carote in rondelle grossolane, il porro a julienne e le patate a quadratini sottili.

In una pentola metti dell’olio di oliva che copra appena il fondo e aggiungi lo spicchio di aglio. Fai soffriggere appena e aggiungi tutte le verdure. Falle saltare per 5 minuti, dopodiché aggiungi la curcuma e l’acqua: dovrà ricoprire le verdure.

Fai cuocere il tutto fino a quando carote, patate e porri non saranno sufficientemente morbidi (ci vorranno circa 40 minuti); se l’acqua verrà assorbita troppo, rimettine un po’ calda. Ti consiglio di non tenere troppo liquido altrimenti la vellutata non sarà cremosa. Aggiusta di sale.

Con un robot da cucina o un minipimer ad immersione, frulla tutto. Grattugia sopra il pepe, spolvera di aneto e servi con dei crostini di pane casereccio e un filo di olio di oliva.