• semi-di-coriandolo
  • semi di corianodolo

acquista spezie online - semi di coriandolo

Semi di coriandolo interi

Selezione gourmet

Il Coriandrum sativum  è una pianta erbacea annuale della famiglia delle Apiaceae originaria di parti dell’Europa, dell’Africa e dell’Asia. In Europa le foglie della pianta sono comunemente chiamate cilantro, foglie di coriandolo o prezzemolo cinese e i semi essiccati come coriandolo in semi. Il seme di coriandolo è una spezia comune utilizzata in molte culture in tutto il mondo. Tostando i semi verrà sprigionata una nota aromatica leggermente nocciolata e molto agrumata. I semi di coriandolo possono essere macinati freschi prima dell’uso o conservati interi e aggiunti a marinate, salse e miscele di spezie per il Bbq, comunemente chiamate RUB.

Il coriandolo è una spezia che è stata utilizzata nel Mediterraneo e in Asia per migliaia di anni ed è ora ampiamente coltivata e disponibile in Occidente. Tradizionalmente, veniva usato per favorire una sana digestione e veniva spesso aggiunto ai fagioli o ad altri piatti difficili da digerire per le sue qualità carminative. Inoltre, è ben noto come condimento per liquori, birre e varie zuppe, salse e carni.

Il coriandolo è un nativo annuale resistente del Mediterraneo e dell’Asia con foglie inferiori composte rotonde e lobate, ma hanno foglie superiori finemente divise e merlettate. Queste foglie, chiamate anche prezzemolo cinese, sono abbondanti nella maggior parte dei supermercati dei paesi esteri, mentre ad oggi in Italia non è così facile da reperire. È possibile farlo solitamente nei negozi etnici presenti sul territorio, seppur poco alla volta alcune realtà hanno incominciato a vendere il formato essiccato. I piccoli fiori ombrelliferi bianchi caratterizzano la famiglia delle  Apiaceae  o Carote. Vengono utilizzate tutte le parti della pianta, ma le più comuni sono le foglie (cilantro o prezzemolo cinese) e i frutti, o semi, chiamati ” semi di coriandolo”.

Menzionato per la prima volta in testi sanscriti in India settemila anni fa, il coriandolo è davvero una spezia antica. Il seme è stato trovato nelle tombe egizie e scoperto anche nelle rovine dell’età del bronzo (ca 3200-600 a.C.) nelle isole dell’Egeo. Gli antichi medici greci e romani Ippocrate, Paracelso, Dioscoride e il naturalista Plinio il Vecchio conoscevano bene questa spezia. Infatti Plinio suggerì che il miglior coriandolo del suo tempo provenisse dall’Egitto. Gli antichi usavano il coriandolo come conservante della carne, tra molte altre cose. In Cina è stato utilizzato anche per i suoi scopi carminativi e culinari per migliaia di anni. Spesso la radice veniva cotta come verdura.

Usato come spezia culinaria in India, i semi di coriandolo sono un ingrediente principale nella polvere di curry indiano insieme a spezie come curcuma, fieno greco, cumino e peperoncino, così come per la miscela Garam Masala. In alcune delle parti settentrionali dell’Europa e in Russia, il coriandolo viene utilizzato per aromatizzare i liquori alcolici, in particolare il gin. La birra bianca in stile belga viene spesso prodotta con coriandolo semi e scorza d’arancia che le conferiscono il caratteristico sapore speziato di agrumi.

Inoltre, il dolce aroma agrumato dei semi più maturi è stato utilizzato per aromatizzare salsicce, sottaceti, caramelle, salse e zuppe, e sono stati anche distillati in olio essenziale. Gran parte degli usi tradizionali del coriandolo ruotano attorno alle sue attività carminative e stomachiche poiché è stato impiegato per supportare la digestione e stimolare l’appetito in una varietà di culture e paesi per migliaia di anni.

Nella medicina ayurvedica (sistema di guarigione tradizionale dell’India) il seme coriandolo è spesso combinato con semi di cumino e cardamomo per l’uso come tonico digestivo. È energicamente rinfrescante e ha un sapore dolce, amaro e piccante.  Viene utilizzato anche come tonico digestivo e come aromatizzante per migliorare il gusto dei preparati erboristici così come è stato nelle pratiche erboristiche occidentali.

I semi di coriandolo si utilizzano per carni e selvaggina, verdure, stufati, zuppe, piatti di pesce ed arrosti. Nella cucina vegana si utilizza in abbinamento con cipolle, patate, lenticchie, funghi , carciofi alla greca e barbabietole. Possono essere utilizzati anche in infusione, per aiutare la digestione e contro i dolori di stomaco.

Potete aggiungere i semi coriandolo in un macinapepe assieme al pepe nero tellicherry extra bold intero o pepe bianco intero, per scoprire un nuovo condimento da tavola estremamente divertente e profumato. I semi di coriandolo possono essere facilmente lavorati in un mortaio e pestello, per rilasciare i loro aromi e sapori più pieni. Immergete i semi in acqua fredda prima di macinarli, questa pratica aiuterà a ravvivare la loro potenza aromatica. aiuterà a ravvivare i loro aromi, oppure tostateli leggermente stando attenti a non bruciarli.

FORMATI DISPONIBILI

vasetto

32 gr

Un viaggio dal
profumo fruttato

SCOPRI MOLTO ALTRO ANCORA CON

LE RICETTE

  • Fotografia di crema di avocado preparato con spezie James 1599

Avocado.. che spettacolo!

7 Maggio 2021|0 Comments

Frutto che innanzitutto fa molto bene alla nostra salute, arriva da una vasta zona geografica che si estende dalle montagne centrali ed occidentali del Messico, attraverso il Guatemala fino alle coste dell’Oceano Pacifico nell'America centrale.

  • Foto di molti vasetti di tartare di carne, a cui è stata aggiunta una salsa di agrumi e diverse spezie di James 1599

Tartare di manzo agli agrumi, pepe di Timut e semi di coriandolo

5 Luglio 2017|0 Comments

Dopo la marmellata di pere e Pepe lungo del bengala ed il riso alle rose  James 1599, ecco la terza ricetta della chef Marina Grazioli! La Tartare di manzo agli agrumi, Pepe di Timut e