• Pepe nero selvatico Voatsiperifery
  • Pepe Voatsiperifery foresta Mascareigne

Pepe del Madagascar Voatsiperifery

Pepe Selvaggio raro e prezioso

Il Piper borbonense è una specie di pianta del genere Piper. Parente stretto del pepe nero , le sue bacche sono usate come spezia, e che spezia! Il nome così particolare di questo pepe del Madagascar, ovvero pepe Voatsiperifery, deriva dalla lingua locale malgascia dove Voa significa “i frutti” e tsiperifery si traduce in “questa vite di pepe”.

È un pepe selvatico incredibilmente raro e poco conosciuto, che proviene dai frutti che crescono solo sui giovani germogli della vite appena cresciuti, e vengono raccolti esclusivamente a mano dai contadini solo una volta all’anno. Originario delle foreste vergini del Madagascar, è anche difficile da raccogliere.

La liana su cui cresce può raggiungere dai 20 ai 30 metri di altezza. Anche la scelta del grado di maturazione mette in difficoltà gli agricoltori. Sulla stessa liana infatti, i grappoli di bacche di pepe possono avere maturazioni differenti. Sta a chi lavora questa magnifica spezia procedere per cogliere solo il frutto maturo e pronto per le successive lavorazioni.

Per questo è un pepe selvaggio, a produzione limitata, che nei paesi di origine viene utilizzato in cucina ed in alcune preparazioni della medicina tradizionale malgascia

Meno piccante del pepe nero, ne mantiene la base aromatica anche con sentori di frutta, agrumi e fiori.

10 chili di bacche di pepe selvaggio del Madagascar fresco producono solo 1 chilo di pepe selvatico del Madagascar in grani essiccato, una percentuale molto bassa che sfiora un terzo rispetto a ciò che avviene con il classico pepe nero piper nigrum.

Il sapore di questo pepe del Madagascar è legnoso, con note speziate e terrose, ed una piccantezza che potremmo definire media. Ma forse la sua caratteristica più distintiva risiede nei suoi sapori leggeri e piccanti. Ovviamente può essere usato al posto del normale pepe nero, ma consideralo davvero come la migliore scelta per i tuoi piatti più importanti.

Pepe del Madagascar, con cosa si abbina

Ottimo per condire insalate e patate, il pepe Madagascar è perfetto con carne di maiale,  agnello e con pesce. Eccezionale con fois gras e delizioso con formaggi come quelli di capra. Ma valorizza anche la pasta, i cibi dolci come il cioccolato e la frutta.

FORMATI DISPONIBILI

vasetto

25 gr

Pet

150 gr

Un viaggio dal
profumo di frutta, agrumi e fiori.

SCOPRI MOLTO ALTRO ANCORA CON

LE RICETTE

  • Tztatziki foto della salsa creata con ricetta originale

Tzatziki storia e ricetta

Salsa greca tztatziki fresca e gustosa Tzatziki è senza dubbio la salsa più famosa della cucina tradizionale greca. È incredibilmente deliziosa e rinfrescante, e può essere preparata molto rapidamente come vedremo qui di seguito. Ed

  • FOto di spezie miste su uno sfondo bianco

Perchè si usano le spezie, gastronomia Darwiniana

Perché Si usano le spezie? Vi siete mai fatti questa domanda? Sembra che questa domanda sia stata posta anche molti anni fa e che non sia così banale come potrebbe sembrare. La risposta sembrerebbe evidente:

  • Foto di una pizzetta di melanzana

Pizzette di melanzane

Pizza in ogni salsa e in ogni modo! Idem per le melanzane che amiamo alla follia! Dall’unione di questi due magnifici cibi nascono le pizzette di melanzane che con il pomodoro, mozzarella e basilico….

  • Foto impiattamento ceci al curry

Ceci al curry, la ricetta del gusto e benessere

Questo piatto di ceci al curry indiano è così sostanzioso e saporito che racchiude davvero richiami di terre lontane! È un piatto veg e e vegetariano, e ti assicuriamo che la carne non ti

  • Anice e anice stellato, foto delle due differenti spezie

Anice e anice stellato. Sono la stessa cosa?

Anice e anice stellato, nonostante il nome sia molto simile, non sono assolutamente la stessa cosa. Provengono da piante diverse. Anice è un termine di categoria che classifica vagamente questo gruppo simile di spezie anche

  • Macis spezia fotografia

Il macis spezia, desiderio naturale

Macis spezia o arillo della noce moscata Il suo nome botanico è Myristica fragrans, ed è la guaina esterna che avvolge il seme come una rete: è l’arillo, cioè un “merletto” rosso vivo lungo fino