Lo zafferano in pasticceria non è molto conosciuto, al contrario delle culture asiatiche e orientali che invece lo utilizzano quotidianamente, anche nelle bevande. Ma non serve andare così lontano per poterne gustare il suo sapore anche nei dolci!

Infatti, ho trovato questa ricetta, proprio a base di zafferano, latte, mandorle e cardamomo, che arriva dalla tradizione Indiana ma, rivisitata un po’, può adattarsi benissimo ad un nostro menù.
Si tratta di una crema, conosciuta come latte Badam o latte di mandorle speziato: in India è la bevanda classica e soprattutto nei periodi estivi viene considerata una vera manna dal cielo grazie alle sue proprietà dissetanti e nutrienti.

Le mandorle sono molto apprezzate nella cucina indiana e utilizzate in una grande varietà di piatti come accompagnamento, contorno o come pasta per arricchire dei curry classici.
Anche nel mondo vegetariano, vegan e sportivo queste sono particolarmente gradite: sono una fonte naturale di energia, aiutano la concentrazione, la memoria. Sono ricche di ferro, magnesio, calcio e fibre.

Insomma, iniziamo il viaggio nelle polverose strade di Delhi e portiamo la magia dell’oriente a casa nostra.

crema-di-mandorle-e-zafferano-in-stimmi-per-art

Ingredienti

Procedimento

Prepara le mandorle spellate. Se non lo hai mai fatto, è molto semplice: in un pentolino metti dell’acqua a bollire e quando bolle butta dentro le mandorle per un minuto scarso. Scolale e togli la buccia da calde.

Nel frattempo metti i pistilli di zafferano in infusione in una tazzina con poco latte caldo e metti da parte.
Riscalda una tazza di latte fino a quando non diventa fumante ma senza farla bollire. Immergi le mandorle spellate nel latte caldo, per circa un’ora, fino a quando non si siano ammorbidite ed il latte si sia raffreddato.

Una volta freddo, in un frullatore metti il latte con le mandorle e lo zucchero. Frulla fino a quando non diventa una pasta fine.

Aggiungi del latte se vuoi una crema che somigli più ad una bevanda oppure lascia così. Aggiungi i semi di cardamomo schiacciati, lo zafferano infuso nel latte e mescola bene fino ad amalgamare il tutto.

Filtra il tutto con una garza o un colino e se necessario aggiungi del latte. Alla fine, se preferisci, aggiungi anche uno o due cucchiaini di acqua di rose.

Puoi servire freddo, cosparso di frutta secca, con qualche pistillo di zafferano oppure con della cannella spolverata.